• Prezzo scontato

Franz Hartmann - Magia Bianca & Magia Nera

26,00 €
24,70 € Risparmia 5%
Tasse incluse

La Scienza della vita Finita e Infinita.

Edizioni Mediterranee, Marzo 2005, P.277

Quantità
Disponibile

« Magia bianca e nera » è il titolo ed il tema di questo libro dell'esoterista tedesco Franz Hartmann, che le Edizioni Mediterranee presentano al pubblico nell'intento di fornire un valido criterio di orientamento generale nell'ambito della letteratura di argomento magico. Invero, malgrado i saggi e ripetuti avvertimenti degli autori più celebrati di opere di magia, accade non di rado che ci si accosti ad esse attratti maggiormente dalle formule di potenza che dagli insegnamenti di sapienza che vi sono impartiti. Si tratta, come è facile intuire, di un tipo di approccio errato e rischioso, perché la magia è innanzitutto altissima sapienza, ovvero, come chiaramente enunciato nel sottotitolo dell'opera che si presenta, « La scienza della vita finita ed infinita ». Malauguratamente, l'errore di anteporre la volontà di potenza al nobile impulso verso la Verità si accompagna sempre al pericolo di rendersi schiavi dei fantasmi, delle larve e delle concrezioni oscure dell'Io passionale. I quali, anziché dileguarsi al Sole1 della conoscenza, si rafforzano e si ingigantiscono con l'energia fornita loro dalle pratiche magiche deviate. È questo il punto cruciale che discrimina la magia bianca da quella nera, ed esso trova nel libro di Hartmann una delucidazione esemplare. Le vaste e profonde cognizioni in materia magica, che l'autore mostra sicuramente di possedere (si pensi, ad esempio, alla sua lucida conoscenza di ciò che si intende per Luce astrale) vengono ordinate intorno al tema centrale dell'illuminazione interiore, dell'ascesa spirituale e del superamento dell'io empirico e passionale, presupposti irrinunciabili a che una qualsiasi magia possa dirsi veramente bianca. Se è vero, come è vero, che ogni via di realizzazione interiore comporta particolari pericoli, il rischio insito nella via magica è costituito dall'orgoglio spirituale, dall'egoismo e dal titanismo, che conducono inesorabilmente verso l'oscuro territorio in cui operano i maghi neri, quelli che Hartmann chiama i Fratelli dell'Ombra. Si tratta dunque di un libro denso di indicazioni necessarie, specialmente nell'ora attuale in cui anche i cultori di discipline spirituali sono esposti alla seduzione ed alla tentazione, tipiche della nostra epoca, di poter scindere la potenza dalla Sapienza. Un simile errore, che affianca alle stupefacenti conquiste della scienza e della tecnica la costante maledizione di una incombente minaccia di morte nucleare ed ecologica del pianeta, può esercitare un analogo, malefico influsso nel dominio spirituale.

Franz Hartmann (1838-1912) medico bavarese, fu tra le personalità di spicco del riemergente esoterismo occidentale. Egli appartiene principalmente alla corrente spirituale "rosicruciana", fautrice di un Cristianesimo esoterico. In tal senso egli fu tra i promotori dell'Ordine della Rosacroce esoterica, che fu in rapporti con un'altra famosa organizzazione iniziatica, l'Ordo Templis Orientis. Partecipò anche non senza contrasti alla Theosophical Society alla quale non risparmiò le sue critiche.