Claudio Naranjo - La via del silenzio e la via delle parole

18,00 €
Tasse incluse

Portare la meditazione nella psicoterapia

Casa Editrice Astrolabio - Ubaldini Editore, Giugno 1999, pp. 208

Quantità
Disponibile

L'elaborazione di un modello della meditazione nei suoi vari aspetti; l'esame della fisiologia del corpo durante l'evoluzione spirituale dell'individuo; la messa a punto di alcuni esercizi pratici all'incrocio tra meditazione e psicoterapia: Naranjo comincia l'esplorazione di un campo che, in futuro, potrebbe diventare la vera novità, sia per gli psicoterapeuti sia per chi è interessato alla ricerca su se stesso.

Nato in Cile nel 1932, Claudio Naranjo, medico psichiatra e antropologo, è uno dei principali esponenti della terapia della Gestalt e della Psicologia Transpersonale. Ricercatore della Coscienza, ha cercato di integrare tradizione e conoscenza scientifica, ricostruzione storica e analisi antropologica, psicologia e spiritualità. È stato uno dei primi ricercatori nell’ambito dell’Etnobotanica applicata alle piante psicoattive e ha sviluppato una teoria dei tipi psicologici basata sull’Enneagramma, un simbolo esoterico di origine oscura. Lungo il suo percorso spirituale, ha ricevuto insegnamenti di maestri come Swami Muktananda, Idries Shah, Oscar Ichazo, Suleyman Dede, S.S. El Karmapa xvi e Tarthang Tulku.Ha fondato l’Istituto sat, una scuola di integrazione psico-spirituale e di auto-conoscenza dedicata ai Cercatori della Verità.  Autore di numerosi libri tradotti in tutto il mondo, Claudio Naranjo è membro del Club di Roma e Dottore honoris causa dell'Università di Udine. Recentemente, è stata creata a Barcellona la Fondazione Claudio Naranjo.